Tirolo a prova di sci alpinismo

Un inverno imperdibile quello del 2018 in Tirolo, con moltissime proposte dedicate agli sci alpinisti. Tra skitour di più giorni, camp sulla sicurezza e tour tra i rifugi ce n’è davvero per tutti i gusti.

Sci alpinismo Camp

Le nuove proposte del Tirolo per il 2018 iniziano con i Camp di sci alpinismo di due giorni. Sono corsi in lingua inglese che si tengono nel Rofan a Maurach am Achensee, il 20-21 gennaio, il 3-4 febbraio e il 10-11 febbraio 2018. Coaches esperti spiegheranno come ci si comporta in modo corretto in montagna e nelle situazioni di emergenza. Dopodiché si passa alla parte pratica, equipaggiati con l’attrezzatura delle principiali marche nel settore dello sci.

Il Gruppo Schober

Ad oltre 1.800 metri d’altitudine, la baita Lesachalm è il punto di partenza ideale per un week-end di tre giorni e due notti di sci alpinismo tra gli incantevoli Tremila del gruppo Schober. Hochschober, Kalser Törl, Glödis Törl o Böses Weibele sono solo alcune delle possibilità che fanno battere il cuore agli amanti di questa disciplina. La malga apre esclusivamente per gli ospiti che prenotano l’offerta “Lesach Alm exklusiv” ed è a disposizione una guida alpina che parla italiano.

Tiroler Oberland

Il “DREILÄNDERskiRO“ e la regione Tiroler Oberland offrono settimane all’insegna dello sci alpinismo in quattro date, a seconda del livello dei partecipanti, e tre tour di sci alpinismo guidati nel triangolo tra Austria, Italia e Svizzera. Il pacchetto all-inclusive prevede anche un programma molto vario con possibilità di provare l’arrampicata su ghiaccio e un’escursione con la racchette da neve. Le guide alpine parlano anche inglese. 

Anche l’Alpinschule Innsbruck (ASI) propone numerosi tour di sci alpinismo (anche della durata di una settimana), come per esempio il corso combinato di neve profonda e tour di sci alpinismo Silvretta “Kombikurs Tiefschnee und Skitouren Silvretta”. I partecipanti apprendono le abilità necessarie per compiere tour sicuri e piacevoli nella neve ed esplorano il territorio intorno al rifugio Heidelberger Hütte.

Skiroute Hoch Tirol

Tra gli itinerari di più giorni c’è anche lo Skiroute Hoch Tirol che è considerato tra i più impressionanti attraversamenti scialpinistici del Tirolo e delle Alpi Orientali. Supera oltre 18.000 metri di dislivello e 140 chilometri, da compiere in soli sei giorni. Durante il tour gli sci alpinisti pernottano nei rifugi in quota, come il Stüdlhütte a 2.801 metri d’altitudine. La Skiroute Hoch Tirol conduce attraverso le vette del massiccio del Venediger fino al Großglockner, che con i suoi 3.798 metri è la montagna più alta dell’Austria. Una piacevole discesa fino al paese di Kals am Großglockner è attesa l’ultimo giorno.

L’itinerario Hoch Tirol Süd è il fratello minore del Tour Hoch Tirol. Un po’ più corto, ma altrettanto spettacolare, conduce in quattro giorni, attraverso il selvaggio gruppo Schobergruppe, partendo da Lienz per arrivare fino al Großglockner. In totale si devono superare 4.028 metri di dislivello e 50 chilometri. Le guide alpine di Kals parlano anche italiano.

Osttirol

Indicato per sci alpinisti ambiziosi accompagnati da guide alpine esperte, il tour da Kals, nell’Osttirol, fino alla valle Zillertal, dura una settimana. La partenza è dalla baita Lucknerhaus, per poi proseguire fino alla vallle Hochzillertal attraverso i Tauri di Kals, il Granatscharte, il Großvenediger, il Großer Geiger, il Roßkarscharte e il Riffkogel. Pernottamenti al Gradonna Mountain Resort Kals, al Matreier Tauernhaus e in diversi altri alberghi e rifugi del Club Alpino.

Le alpi dell’Ötztal

Molto interessanti sono le alpi dell’Ötztal. Il punto di partenza di questa impegnativa avventura sugli sci è la Gepatschhaus. La prima tappa è il Glockturm a 3.335 metri, si continua poi sul Nördergrat fino a raggiungere il più grande ghiacciaio delle Alpi orientali – il Gepatschferner – e proseguire infine per il Gepatschjoch. Un highlight è la cima della Hochvernagtspitze a 3.535 metri, mentre la conquista più bella è la vetta più alta del Tirolo del nord: la Wilspitze, a 3.768 metri. Il tour termina con una salita sul Fluchtkogel e una discesa di 1.600 metri di dislivello per tornare alla Gepatschhaus. Un’ulteriore possibilità di esplorare il mondo alpino della valle Ötztal con guide alpine che parlano inglese o italiano è offerta dall’Oase Alpincenter

Altri tour di sci alpinismo sono proposti anche dal comprensorio sciistico Venet, nella regione TirolWest oppure dalla regione della Wildschönau, dove montagne come il Breitegg-Gern, il Große Beil, il Sonnjoch e il Lämpersberg attendono gli sci alpinisti. 

Valle Pitztal

Infine da non dimenticare la Valle Pitztal che offre innumerevoli possibilità di tour di sci alpinismo: Rositzkogel (3.394m), Schluchtkogel (3.471m) o K2 (3.253m) sono solo alcune delle varie mete di alta montagna con panorami mozzafiato. Come servizio particolare in primavera, gli impianti Bergbahnen am Pitztaler Gletscher e Rifflsee offrono agli sci alpinisti salite al mattino presto. Un highlight per ogni sci alpinista è naturalmente la salita sulla montagna più alta del Tirolo del nord, la Wildspitze con i suoi 3.774m. La discesa fino al Mittelberg si compie sul Taschachferner. Le guide alpine, che parlano inglese, garantiscono un’esperienza alpina in sicurezza, inclusi i suggerimenti segreti per discese incontaminate.

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter?

Sei un organizzatore di gare e vuoi promuovere i tuoi eventi?
Inseriscili direttamente nella nostra agenda

Powered by WPeMatico

AdSense

Best Deals